Organizzare un’offerta last minute

2017-08-30T15:23:26+00:00

Organizzare un'offerta last minuteUn’offerta last minute serve a ottimizzare il riempimento degli spazi: meglio poco che niente, quando abbiamo “magazzino” invenduto – che siano posti liberi a un evento, un corso, uno spettacolo, oppure campi sportivi non affittati nel nostro club – abbiamo tutto l’interesse a proporli a un costo inferiore visto che abbiamo già investito per averli nella nostra disponibilità.

Nello specifico, ci sono due circostanze che rendono interessante l’applicazione di un’offerta last minute:

  1. se il prodotto è “esausto”. Per esempio, nel caso di una sala cinematografica, un film alla terza settimana di programmazione potrebbe aver già completato il suo ciclo.
  2. se le vendite non sono andate bene come ci aspettavamo perché il prodotto non ha incontrato la risposta sperata da parte del pubblico a causa di una comunicazione un po’ debole.

Non sempre il successo di un prodotto dipende da noi: sempre nel caso del film, potrebbe succedere che la distribuzione cinematografica non ha fatto una campagna pubblicitaria corretta (o non l’ha fatta del tutto, e sappiamo purtroppo che capita), per cui il pubblico non è stato informato; un gruppo musicale potrebbe essere agli inizi della carriera – e quindi sconosciuto – per cui il pubblico non reputa interessante l’evento “a prezzo pieno” e preferisce destinare la spesa a gruppi più noti; nel caso di un impianto sportivo, alcuni orari potrebbero essere meno felici di altri e quindi meno richiesti.

In tutte queste circostanza, proporre il prodotto – evento, spettacolo, corso, campo sportivo, etc. – a un prezzo d’occasione con un formula last minute ci consente di attirare quel pubblico che non l’avrebbe comprato a prezzo pieno, quel pubblico che non vuole rinunciare all’acquisto ma cerca l’occasione di risparmio.

La ricerca dell’occasione da parte del pubblico è stata la chiave del successo delle iniziative di couponing (es.: Groupon, Groupalia, etc.), che presentano un’offerta a prezzi molto scontati ma valida solo per un arco di tempo limitato, e che fanno leva sull’emotività del consumatore e sulla ricerca dell’occasione di risparmio.

Normalmente si userebbero strumenti di couponing per stimolare le vendite, il cui svantaggio però è spesso rappresentato dal costo elevato per l’esercente: da un lato l’offerta per il cliente finale deve essere accattivante, dall’altro lo strumento di couponing è di solito onerso, e il risultato finale è che il guadagno dell’esercente è nullo se non addirittura inferiore ai costi di esercizio.

Con OOOH.Events puoi creare offerte last minute in modo semplice e veloce, a costo zero per te! E se hai un teatro, un cinema, un locale nel quale stai già usando un sistema di biglietteria SIAE, puoi comunque usare OOOH.Events per la gestione dei tuoi last minute: avrai alla fine due C1, uno prodotto dal tuo sistema residente e un altro prodotto da OOOH.Events, nel pieno rispetto della normativa.

In tutti i casi dove invece non è previsto l’uso di una biglietteria fiscale – corsi, seminari, impianti sportivi, etc. – il titolo di accesso rilasciato da OOOH.Events sarà l’unico documento necessario allo spettatore o al cliente per accedere all’evento o utilizzare il servizio.

Pubblicato in Blog