BOOSTER
Teatro India - foyer Sala A
Roma,Lungotevere Vittorio Gassman 1
00146
Italia

Organizador

BOOSTER

BOOSTER

13 diciembre 2021 - 19:30
Las ventas en línea terminaron
BOOSTER

Detalles del Evento

Booster è un apparato creativo basato sulla relazione tra i tre coreografi coinvolti.
Nella prima fase il focus è stato sul confronto, la conoscenza coreografica dei lavori trascorsi, aprendosi come archivi viventi agli altri, scambiando metodologie ed estrapolando direzioni tematiche e creative di restituzione, individuali/comuni.
In questa seconda fase all’interno del progetto Trasmissioni, il focus si sposta al presente e all’analisi delle rispettive progettualità ad ora in corso: in che modo confrontarsi su traiettorie di ricerca in itinere? In che modo utilizzare e selezionare il lessico che accompagna la ricerca dei tre?
Come potenziare o ridefinire il linguaggio utilizzato?
Inoltre Booster, in quanto oggetto permeabile alle circostanze produttive e casuali, prende come dato specifico la tematica della mancanza e dell’assenza temporanea di uno dei coreografi mutandola in occasione generativa e di riflessione comune.
Quali sono i parametri, le tematiche, i capisaldi, che in maniera invisibile ma costantemente presente influenzano le scelte generative di ognuno rispetto al proprio lavoro e come notarle, consolidarle e metterle in crisi (se necessario)?


BIOGRAFIA
Fabritia D’Intino (Foligno, 1986) si laurea presso L’Accademia Nazionale di Danza (Roma) e consegue il BA presso ArtEZ (Arnhem, Olanda). Come danzatrice lavora con le compagnie Maktub Noir, Déjà Donnè, Sosta Palmizi e Chiasma. Dal 2013 al 2019 coordina la piattaforma Barcelona International Dance Exchange – BIDE curando le attività in Europa e America. Nel 2017 vince i premi In Generazione (Fabbrica Europa) e TU 35 Expanded (Centro Pecci) con il suo solo “Wannabe” in collaborazione col musicista Federico Scettri. Nel 2019 debutta presso il Festival Le Grand Bain di Roubaix con il quartetto “Plubel”, creato in collaborazione con Clémentine Vanlerberghe. Nel 2019 inoltre coordina insieme a Caterina Moroni il progetto partecipativo “Museo Domestico”. Dal 2019 è artista associata della Compagnia Chiasma/Salvo Lombardo (Roma).

Giuseppe Vincent Giampino (Roma,1986) consegue il bachelor in coreografia presso S.N.D.O. School for New Dance Development – Amsterdam dove si confronta e collabora con coreografi e drammaturghi internazionali Maker e performer, al momento il suo lavoro lo vede impegnato nel ridefinire l’organizzazione di un corpo e delle sue possibilità generative in relazione alle modalità compositive della danza e l’arte visiva.

Riccardo Guratti (Latina, 1984) studia improvvisazione, danza contemporanea, contact impro. e teatro fisico in Italia, Germania e Olanda, diplomandosi inoltre all’Accademia di Danza Nazionale di Roma e all’ SNDO di Amsterdam. Collabora come performer e studia con vari artisti in Italia e in Europa. I suoi lavori, variegati nelle forme tanto quanto le persone che incontra e i luoghi che vive, vengono presentati in vari contesti in Europa. Dal 2016 si occupa inoltre di produzione per vari festival, è co-organizzatore del CALA Festival ed è stato membro di BAU piattaforma per il sostegno della performance art e della danza contemporanea ad Amsterdam. In Italia è stato selezionato per Nuove Traiettorie XL, DNAppunti Coreografici e nel 2019 per Workspace Ricerca X a Torino.