VEROSIMILE – Gianni Ciardo / Crita: Festival delle Arti
Masseria L'Astore
Cutrofiano,Via Giuseppe di Vittorio, 1
73020
Italia
Ventinovenove

Organizador

Gianni Ciardo

VEROSIMILE – Gianni Ciardo / Crita: Festival delle Arti

30 julio 2020 - 21:00
Ventas terminadas a las 29/07/2020 - 20:00
Nato a Bari il 21 luglio 1949, da madre barese e padre salentino, è attore, musicista, autore, regista, cabarettista, artista di palcoscenico. Inizia a fare Teatro nel 1976 .Quarantaquattroanni di carriera tra i palchi di tutta Italia.
Ci dispiace. Ma le pronotazioni sono terminate causa esaurimento posti. :(

Detalles del Evento

Prima serata dell'edizione 2020 di CRITA: Festival delle Arti, prodotto da Ventinovenove in collaborazione con il comune di Cutrofiano e la direzione artistica di Gabriele Polimeno e Mary Negro.
Un'edizione speciale, fortemente voluta dopo mesi di attese e di fermo.
Ripartiamo da un luogo storico, la Masseria L'Astore, a Cutrofiano. Ripartiamo con la sotria del Teatro Pugliese.

VEROSIMILE
Uno spettacolo di e con Gianni Ciardo

30/07/2020 - Masseria L'Astore - Cutrofiano (LE)
Inizio Spettacolo - Ore 21.00
Apertura Sala - Ore 20.30

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE
Posto a sedere Unico

Per informazioni:
mail: [email protected]
cell: 3286060955 / 3395745559 / 3293345515

Si chiede la massima puntualità e di portare con sè una mascherina.

L'evento rientra nella programmazione del Progetto DAIMON*20 a cura della Cooperativa Ventinovenove

Breve Presentazione:
Verosimile nasce, appunto, da un libro in cui il racconto a briglia sciolta, condito da situazioni surreali e battute fulminanti, si mescolerà a momenti di lettura di stralci del libro, non senza riflessioni, divagazioni, suggestioni che porteranno lo spettatore ad entrare nell’universo degli incontri folli ed impossibili che il protagonista del libro fa. Ciardo incontra difatti 25 personaggi storici e non, cui pone domande esistenziali e con cui conversa di futuro, di teatro, di amore, di visioni della vita, sempre tenendosi sul filo dell’impossibile che muta in possibile o, se si vuole, in possibilità.
Da D’Annunzio a Casanova, da Gesù a Beniamino Petruzzelli, da Giacomo Leopardi a San Nicola e così via, il racconto dipinge una linea di scoperta sintetizzabile in una frase simbolo del libro e, dunque, anche dello spettacolo teatrale:”La differenza che c’è fra Personaggi e persone è che le persone respirano e basta, mentre i Personaggi fanno respirare.

Esta ubicación tiene su propio sistema de control de acceso, por lo que la lista de participantes se transferirá a la ubicación exclusivamente para permitir el acceso al evento.

Socios