8^ Chianni Opera Festival – La Traviata
Piazza della Chiesa
Chianni,Piazza della Chiesa
56034
Italia

Organizzatore

LA TRAVIATA

8^ Chianni Opera Festival – La Traviata

30 Giugno 2024 - 21:15
Ritorna a Chianni la grande opera lirica domenica 30 giugno alle ore 21:15
"LA TRAVIATA" di Giuseppe Verdi, opera lirica in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, andrà in scena, come di tradizione, presso la medievale Piazza del Castello.
Tipologia Biglietto Fine vendite prezzo
Tipologia Biglietto: POLTRONISSIMA A Fine vendite: 30/06/2024 08:00 prezzo: 23,00
Tipologia Biglietto: POLTRONISSIMA B Fine vendite: 30/06/2024 08:00 prezzo: 23,00
Tipologia Biglietto: SETTORE A Fine vendite: 30/06/2024 08:00 prezzo: 18,00
Tipologia Biglietto: SETTORE B Fine vendite: 30/06/2024 08:00 prezzo: 18,00

Potrai selezionare la tipologia di biglietto dopo aver scelto i posti sulla mappa dei posti.

Anche noi di OOOH.Events applichiamo le nostre (piccole) commissioni di servizio, nella prossima pagina le trovi indicate.

Se hai un codice coupon, puoi inserirlo qui.

Dettagli evento

"LA TRAVIATA" di Giuseppe Verdi, opera lirica in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, vedrà la partecipazione di prestigiosi artisti, in particolare Elena Memoli (Violetta Valery), Martina Barreca (Flora Bervoix), Veronica Angelica Niccolini (Annina), Alessandro Fantoni (Alfredo Germont), Sergio Bologna (Giorgio Germont), Francesco Marchetti (Gastone), Sandro Degl'Innocenti (Barone Douphol), Kyle O' Sullivan (Marchese D'Obigny), Alessandro Ceccarini (Dottor Grenvil), Riccardo Fattorini (Domestico di Flora). Regia del M° Giancarlo Ceccarini, Orchestra Orpheus diretta dal M° Gabrile Centorbi.
La vicenda, tratta da La signora delle camelie di Alexandre Dumas figlio, vede protagonista Violetta Valery, donna di mondo, che si innamora di Alfredo Germont, giovane rampollo che ha appena fatto l’ingresso in società. L’amore tra i due, avversato dal padre del ragazzo, vedrà infine una triste catarsi a causa della morte della ragazza malata da tempo di tisi. L’opera, tra le più celebri del melodramma, fa parte della cosiddetta “Trilogia popolare” ed è una dei titoli più rappresentati ed amati al mondo.

Partner