IL MERLUZZO SURGELATO
Supercinema
Tuscania,Via Giuseppe Garibaldi, 1
01017
Italia

Organizzatore

ARIANNA DI STEFANO

IL MERLUZZO SURGELATO

22 ottobre 2021 - 18:00
Vendite terminate il 22/10/2021 - 17:00
22 Ottobre 2021
venerdì h 17,30

Dettagli evento

Sara Baldassarre
IL MERLUZZO SURGELATO
C.ENTRO
22 Ottobre 2021
venerdì h 18,00
In centro scena due sedie e un lungo tavolo orizzontale. Mamma e figlia sono sedute una ad un capotavola e l’altra a quello opposto. Al centro del tavolo una scatola tappezzata di immagini di ghiaccioli di tutti i gusti. Le due parlano, senza mai guardarsi, ad una terza persona che non è presente in scena: Antonio, il marito di una e il padre dell’altra. La madre chiede insistentemente ad Antonio di tornare a casa, accusandolo di averla lasciata sola tra le grinfie di una figlia fannullona, furba, ladra e forse addirittura violenta; la figlia, invece, rassicura il padre, decantandogli le proprie virtù e premure nei confronti della madre bisognosa. Le due procedono in continua contraddizione, su binari paralleli che mai si incontrano, ma che si incalzano l’un l’altro. Entrambe hanno la necessità impellente di chiedere aiuto a quest’uomo misterioso e di convincerlo della loro verità. Ma chi sta dicendo la verità? Una sola delle due? Tutte e due? Nessuna delle due? Dov’è andato Antonio? Perché se n’è andato? Se n’è davvero andato? Perché la madre lecca un merluzzo surgelato? E se la risposta a questi quesiti stesse proprio nella confusione che essi generano?


BIOGRAFIA
Sara Baldassarre. Milanese. Classe 1996. Dopo la maturità classica, intraprende gli studi in Storia all’Università statale di Milano e frequenta la scuola Centro Teatro Attivo. Entra nella Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, dove si diploma nel 2019. Tra il 2020 e il 2021, porta avanti la sua formazione artistica frequentando laboratori di recitazione e drammaturgia con vari attori ed autori, tra cui Fausto Paravidino, Fabrizio Sinisi, Giuliana Musso e Fausto Russo Alesi. Il suo primo testo, “ZOE”, è finalista in due concorsi nazionali; pubblica con la Aletti Editore il racconto “I due fiocchi di neve”, ispirato al “John Gabriel Borkman” di Ibsen; ed infine, “Mademoiselle Leopardi”, progetto da lei scritto e ideato, debutta al Premio Giovani Realtà del Teatro di Udine.