Il Teatro tra Due Mondi: Dio, l’Anima e la Bibbia in Scena – 4 Maggio
Il Teatro tra Due Mondi: Dio, l’Anima e la Bibbia in Scena - 4 Maggio
Roma,Via del Moro 7
00153
Italia
Associazione Culturale Nodedim

Organizzatore

Laura Forti

Il Teatro tra Due Mondi: Dio, l’Anima e la Bibbia in Scena – 4 Maggio

4 maggio 2021 - 19:00
Vendite terminate il 04/05/2021 - 18:00
7 incontri con Laura Forti per analizzare i testi che hanno per protagonisti personaggi biblici o richiami alla Bibbia in chiave classica o umoristica. Iscriviti ora!
Ci dispiace è stato raggiunto il numero massimo di iscritti.

Dettagli evento

⏱ Martedì ore 19:00 su Zoom
Tutte le lezioni vengono registrate e possono essere viste in differita

Docente Laura Forti
Un ciclo di 7 lezioni

Inizio corso: martedì 4 maggio 2021

- 4 maggio George Tabori "I Cannibali” - Mosè a Auschwitz - ore 19.00

- 11 maggio George Tabori "Variazioni Goldberg” - Se Dio fosse un regista: mettere in scena la creazione del mondo - ore 19:00

- 18 maggio Da An Ski a Tony Kushner: Il “Dybbuk”, I fantasmi della fede e dell’anima - ore 19:00

- 25 maggio Dio e Israele: Hanoch Levin “I tormenti di Giobbe” - ore 19:00

- 9 giugno La fede e le donne nel teatro israeliano - ore 19:00

- 16 giugno “Ti credi di essere Dio”? - La commedia: Woody Allen “Dio” - ore 19:00

- 23 giugno Dio dallo psicoanalista: Anat Gov "Oh Dio mio!” - ore 19:00

Analizzeremo testi che hanno per protagonisti personaggi biblici o richiami alla Bibbia o raccontano la tensione tra uomo e Dio: a volte in modo comico e umoristico, altre volte usando i toni e lo stile della tragedia o del dramma. Dio esiste? E se esiste è un regista dispotico, uno scrittore omnisciente, il paziente di una psicoanalista? E cosa comportano, a livello sociale, la rappresentazione della fede, della religione, i grandi quesiti etici e morali?

Il corso prevede l’inquadramento dell’autore e dell’opera, l’analisi de contesto in cui è stata scritta, la lettura di brevi stralci di testo e l’analisi drammaturgica di stile, contenuto e personaggi, il confronto con i rimandi ad una lettura ebraica, alle fonti bibliche e alle citazioni utilizzate, l’accoglienza che opere di questo tipo hanno avuto nei paesi dove sono state rappresentate.

Un lavoro quindi sul nostro immaginario di Dio, dell’anima, sulla voglia di conoscenza dell’uomo che passa attraverso il teatro, le parole e i dialoghi dei grandi maestri del teatro contemporaneo, da Tabori a Kushner a Levin: un confronto attualissimo, talvolta spregiudicato, ma in costante dialogo con la tradizione.

Costo: 90€ un ciclo di 7 lezioni
La formazione del corso prevede un minimo di 10 Iscritti.