[Artinvita 2022] – Le Hurle – 8 maggio
Auditorium Santa Maria Da Piedi
Crecchio,Corso Umberto I
66014
Italia

Organizzatore

Le Hurle

[Artinvita 2022] – Le Hurle – 8 maggio

8 maggio 2022 - 19:00
Vendite online terminate
[Artinvita 2022]

Dettagli evento

Regia e Drammaturgia: Maya Boquet / Testo e letture: Lancelot Hamelin / Scenografie: Franck Jamin / Composizioni sonore e performance: Paul Ramage / Registrazioni suono d’archivio: Jocelyn Robert / Video: Simon Rouby / Direzione artistica, Composizioni suono, performance: Alvise Sinivia / Creazione luci e regia generale: Julien Soulatre / Letture: Frédéric Stochl / Traduzione in italiano: Andrea De Luca / Acusmonium: Armando Balice

Biglietto intero 15€ / Ridotto 12€

La storia scritta da Lancelot Hamelin si svolge in un futuro parallelo, dove soccombe un mondo iperurbano. Un uomo ci racconta con la sua voce sovraesposta di un sistema sull’orlo dell’estinzione. Questo personaggio cerca di farci ascoltare i frammenti del mondo vivente e non vivente prima che si verifichi un silenzio finale. Intorno a una riflessione su memoria e traccia, Alvise Sinivia riunisce un team multidisciplinare: i ricercatori, Maya Boquet, Lancelot Hamelin, Paul Ramage, Jocelyn Robert e Simon Rouby che raccolgono e interpretano da molti anni immagini sonore, visive e oniriche di luoghi e spazi temporali. Facendo dell’archeologia futura il soggetto di una favola di fantascienza, ancorata ai codici e ai luoghi comuni del genere, abbiamo immaginato uno spettacolo sonoro ossessionato dalle leggi del caos.



«The Howls è un testo epico di fantascienza. In un mondo futuro, la Terra ha generato, per proteggersi dagli attacchi dovuti all’inquinamento, una sostanza organica, densa ma più leggera dell’aria, e che tende a prenderne il posto. È come se l’atmosfera si coagulasse. Chiamiamo queste masse di sangue e di sperma, tessuti che fluttuano nell’aria, questi muscoli che sostituiscono le nuvole: la Carne. Come risultato di questa mutazione del Pianeta, i parassiti succhiatori di sangue si diffondono e attaccano gli umani che cercano di sopravvivere lì. Un mondo in subbuglio e dominato da grandi compagnie, stati e sette. Abel, il nostro eroe, è un Inquinatore al servizio di un grande gruppo chiamato The Cartel. A lui spetta sondare la Carne in tutte le sue frequenze, con complessi strumenti di misura, per trovare i luoghi meno inquinati. Come ogni Pollutestor, è accompagnato da una guardia del corpo chiamata Neon Girl, perché portano sulla schiena un organo preso dai Blue Seahorses: questi mostri giganti e senza cattiveria sono comparsi nei cieli in seguito al fruscio della Carne. Simili ai piccoli cavallucci marini che conosciamo, ma ingranditi alle dimensioni degli edifici, hanno questo organo che permette loro di liberarsi dalla gravità, e che produce una luce gassosa. Neon Girls, uomini o donne, possono così, grazie a questa appendice innestata che li illumina come segni, liberarsi dalla gravità.

Per legge, i rapporti tra Pollutesteur e guardia del corpo devono rimanere assolutamente professionali. Ma il nostro eroe e la sua Figlia Neon sono colpiti da un amore imperativo e imprevisto, che farà loro scoprire il segreto del Cartello e gli intrighi di una società segreta, i Fedeli di A. Due entità che combattono per prepararsi alla Fine provocando il Ululati, la catastrofe atmosferica dovuta alla Carne, come un nuovo stato del clima. Allora perché affrettare la Fine? Se non per prepararci al Dopo?». (Lancelot Hamelin)



Creazione 20,21,22 novembre 2020 al POP nell’ambito del festival Mesure pour Mesure al Nouveau Théâtre de Montreuil | Stage di lavoro Goethe-Institut di Roma (07/07/17), Galerie Venice art Project (28/07/19), La Briqueterie (06/05/20), 104 (06/10/2020) | Società di produzione Alvise Sinivia | Coproduzione La Soufflerie, La POP, La Muse en Circuit, Nouveau Théâtre de Montreuil | Ricevimento all’IRCAM, GMEM, Villa Médicis, La POP, La Manufacture des Oeillets (Ivry), La Muse en circuit, Théâtre de l’Aquarium, Théâtre de Vanves | Partner Ministero della Cultura e della Comunicazione – DRAC Île de France, Regione Île de France, CNC-DICREAM



Evento realizzato con il supporto dell’Institut Français d’Italie.