Manuale di Genealogia – Come ricostruire il proprio albero genealogico
Teatro Corallo
Bardolino,via Fosse 13
37011
Italia
L'Accademia di Teamus aps

Organizzatore

Fabio Paolucci

Manuale di Genealogia – Come ricostruire il proprio albero genealogico

24 aprile 2022 - 18:00
Vendite terminate il 24/04/2022 - 17:00
Il “Manuale” si pone come una guida utile a chiunque voglia affacciarsi al mondo della ricerca genealogica, per ricostruire la propria storia familiare attraverso i documenti custoditi negli archivi pubblici, privati ed ecclesiastici.

Dettagli evento

Il libro diventa dunque uno strumento utile per poter reperire con facilità i documenti che riguardano i propri antenati, per poterli leggere facilmente e saper estrapolare le informazioni utili alla ricostruzione dell’albero genealogico. Sono infatti presenti nel testo immagini di antichi atti, esempi di ricostruzioni genealogiche e documenti provenienti da diversi archivi, in modo tale da offrire una panoramica completa – essenziale, esaustiva e pragmatica - del patrimonio archivistico da reperire, consultare e studiare al fine di ricostruire la storia dei propri antenati.
FABIO PAOLUCCI - Di antica famiglia originaria di Colle Sannita (Benevento), è ricercatore storico, archivista, saggista, giornalista pubblicista, poeta e docente di Italiano e Storia negli istituti superiori di I e II grado di Verona e provincia. Laureato con lode in ‘Beni Culturali’ e in ‘Gestione e conservazione del patrimonio archivistico e librario’, si è specializzato in ‘Archivistica, Paleografia e Diplomatica’ presso la Scuola dell’Archivio di Stato di Napoli e ha conseguito, con lode, un master in Letteratura italiana. In qualità di ricercatore storico per l’Archivio del Capitolo di San Pietro in Vaticano, ha pubblicato quattro volumi sulle epigrafi pagane e cristiane dell’area vaticana (ECV – Edizioni del Capitolo Vaticano, 2013-2015).
Nel 2019 ha ricevuto il riconoscimento come “Eccellenza Campana” nel corso del prestigioso evento Palinuro-Med, «per la produzione culturale e la promozione del territorio campano nel mondo» e al Circolo della Stampa di Avellino il “Premio penna d’argento - Regione Campania 2019”, con l’encomio seguente: «Nei suoi lavori la mano sicura del ricercatore di razza» e l’attestato di riconoscimento come primo premiato «per l’impegno nella ricerca storiografica negli Archivi di Stato italiani e per la riscoperta della storia locale attraverso i catasti onciari».