MARTELIVE 2018 – OSPITI: JOHN DE LEO, ISTITUTO ITALIANO DI CUMBIA
Planet Live Club - Sala Event
00154 Roma,Via del Commercio, 36
00154
Italia

MARTELIVE 2018 – OSPITI: JOHN DE LEO, ISTITUTO ITALIANO DI CUMBIA

14 dicembre 2018 - 21:00
Vendite terminate il 14/12/2018 - 21:00
Seconda serata di MArteLive 2018 dedicata alla musica Jazz e sperimentazione

Posti esauriti

Dettagli evento

Il 14 dicembre al Planet Live Club di Roma insieme a John De Leo feat Rita Marcotulli, Bunna (Africa Unite), Istituto italiano di Cumbia, Gianluca Secco oltre 150 artisti tra musica, teatro, danza, arte visiva, reading e artigianato artistico, cinema.

INFO
14 DICEMBRE 2018, ore 21.00
10 € + DP SU MARTETICKET.IT

A un anno dal successo dell’ultima BiennaleMArteLive, il 13 e 14 dicembre torna a Roma MArteLive - lo spettacolo totale che dalle ore 21 riunirà nelle sale del Planet Live Club (ex Alpheus – via del Commercio 36) oltre 250 artisti tra musica, teatro, danza, circo contemporaneo, pittura, fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte. Tra loro, grandi nomi come Gio Evan, The Winstons feat. Rodrigo D’Erasmo e special guest: Morgan, John De Leo.

JOHN DE LEO
Cantante, compositore, performer. Nato a Lugo (RA) il 27 maggio 1970, John De Leo è considerato la voce più interessante del panorama musicale italiano. Una voce-strumento, ora calda, grave, ora acuta, graffiante, le cui fondamenta Soul sorreggono un vasto itinerario musicale che spazia dal Jazz, al Rock, al Dub, alla Contemporanea.

Alcune parole-chiave per definire la sua estetica: Defunzionalizzare, Rifunzionalizzare, Arrangiamento, Blues, Sperimentazione, Interplay, Suono, Parola, Polisemia, Curiosità.

Il progetto in Duo con il chitarrista Fabrizio Tarroni è uno dei primi connubi musicali di John. Capace d’interpretare la sua Gibson semi-acustica anche come una vera e propria percussione,
Tarroni fonde questa tecnica originale con le idee e la voce eclettica di De Leo.
john de leo > voce, live looping sampler, Karaoke giocattolo, laringofono
fabrizio tarroni > chitarra, voce

MArteLive
Nato nel 2001 da una idea del direttore artistico Peppe Casa, MArteLive è realizzato con il contributo della Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Culturali. Sin dalla prima edizione, è concepito e pensato come uno spettacolo totale in cui tutte le arti e gli artisti che le rappresentano entrano in una sinergia empatica: MArteLive è il girotondo delle muse, lo scambio tra un linguaggio estetico e l’altro. Tutte le sezioni artistiche sono sapientemente amalgamate tra di loro in un gioco di forze artistiche ed equilibri sinestetici che, serata dopo serata, sala dopo sala, creano emozioni irripetibili nella loro essenza.
Nell’idea originaria di Peppe Casa, l’intento era quello di tessere un filo immaginario per unire armonicamente le singole performance.
“A distanza di quindici anni il filo continua a rimanere teso. La differenza di questo format, che è anche la sua forza, è la capacità ad ogni evento di riproporre qualcosa di diverso che incuriosisca il pubblico, offrendo un'esperienza sensoriale unica. La multidisciplinarietà dello spettacolo che presentiamo è estremamente difficile da mettere in pratica, forse il vero successo sta nell'equilibrio tra le arti che si viene a creare; e l'esclusività è riuscire a farlo ogni volta in modo nuovo e sorprendente”.
L’appuntamento di dicembre è la prima delle due finali regionali del Lazio a cui seguiranno tutte le altre finali nel resto d’Italia e rappresenta la prima tappa verso la prossima BiennaleMArteLive, prevista per dicembre 2019, che vedrà esibirsi circa 1000 artisti provenienti da tutta Italia, insieme a special guest internazionali.