Matteo D’incà [Su:ggestiva] @ Ninfeo Villa dei Quintili | ore 21.00
Ninfeo Villa dei Quintili
Roma,via Appia Antica 290
00179
Italia
ARTmosfera

Organizzatore

Matteo D'incà

Matteo D’incà [Su:ggestiva] @ Ninfeo Villa dei Quintili | ore 21.00

24 ottobre 2021 - 21:00
Vendite terminate il 24/10/2021 - 20:00
Per raggiungere il Ninfeo Villa dei Quintili: parcheggiare su Via Appia Antica, 251 e camminare 300 metri sull'Appia Antica
** L'ACCESSO È CONSENTITO AI POSSESSORI DI APPIA CARD *****
https://bit.ly/AppiaCard1
ACCESSO CONSENTITO CON GREEN PASS E APPIA CARD

Dettagli evento

Per raggiungere il Ninfeo Villa dei Quintili: parcheggiare su Via Appia Antica, 251 e camminare 300 metri sull'Appia Antica

***** L'ACCESSO È CONSENTITO AI POSSESSORI DI APPIA CARD *****
https://bit.ly/AppiaCard1
ACCESSO CONSENTITO CON GREEN PASS E APPIA CARD

Matteo D'Incà, musicista e insegnante bellunese classe 1979, ha collaborato negli anni con molti cantautori tra i quali
Andrea Rivera, Alessio Bonomo, Filippo Gatti, Diego Mancino, Giovanni Truppi, Momo, Her, Daniele Silvestri, Peppe Voltarelli, Teresa De Sio.
E' autore del ciclo di dischi C'é qualcosa di gentile che comprende il disco C'è qualcosa di gentile (2019), Finalmente Nudi (2020), Il disco di Natale di un anno micidiale (2020) e lo spettacolo
La vera storia del Valduga (2020).
Ha fondato il D'Incà Sextette nel 2018, attualmente esteso a DincaOktet con Susanna Sallemi e Nicoletta Nardi (voci e tastiere), Federico Ciancabilla al basso, Andrea Palmeri alla batteria, Ruggero Burigo alla chitarra e Angelo Liberali e Giancarlo Romani a sax e tromba.
Tra gli altri progetti c'è Musica per cicale, particolarissimo concerto estivo in cui i musicisti suonano interagendo con veri insetti, liberi in ambienti naturali.

Lo spettacolo, prequel del disco Finalmente Nudi, è basato sulla relazione di un'equipe aliena che studia l'umanità terrestre e la sua situazione problematica, in un concerto psichedelico, in cui strumenti elettronici e acustici si fondono in un particolare viaggio ipermoderno,
Riferimenti musicali, Frank Zappa, Bill Frisell, Matthew Herbert, Steve Reich.

***** L'ACCESSO È CONSENTITO AI POSSESSORI DI APPIA CARD *****
https://www.parcoarcheologicoappiaantica.it/servizi-al-cittadino/la-mia-appia-card/ 

ACCESSO CONSENTITO CON GREEN PASS E APPIA CARD
• La Mia Appia Card è il biglietto nominativo a durata annuale con il quale potrete accedere illimitatamente a tutti i siti del Parco Archeologico dell’Appia Antica.
• Mausoleo di Cecilia Metella – Castrum Caetani e Chiesa di San Nicola
• Villa dei Quintili-Santa Maria Nova
• Antiquarium di Lucrezia Romana
• Complesso di Capo di Bove
• Tombe della Via Latina (il Parco esterno ai sepolcri resta a libero accesso)
Villa di Sette Bassi (visitabile solo su prenotazione di gruppi di almeno 15 persone o in occasione di aperture straordinarie)
La Mia Appia Card è acquistabile sul sito di CoopCulture al costo di 10€ (+ 2€ prevendita)