Oriri @ Opera Prima
Opera Prima
Latina,via dei Cappuccini 76
04100
Italia

Organizzatore

Paolo Rosini

Oriri @ Opera Prima

24 ottobre 2021 - 19:00
Vendite terminate il 24/10/2021 - 18:00
un progetto di Paolo Rosini

Dettagli evento

interpreti Chiara Tosti e Paolo Rosini
luci Massimiliano Monsù
musiche Michele Mandrelli
una co-produzione di BAMBULAproject, Balletto Civile e Rosa Shocking/Festival TenDance
con il sostegno di CapoTrave/Kilowatt, Home Centro Coreografico, Teatri di Vita e CURA#residenze interregionali
progetto vincitore del premio TenDance 2019, selezione Visionari Kilowatt e Visionari della Danza 2020 - Sosta Palmizi



ORIRI, parola di derivazione latina, significa “nascere, alzarsi, sorgere”, ma anche volgersi verso oriente, cioè il luogo dove nasce il sole. ORIRI è un'esperienza intima, un viaggio onirico che sprofonda in un abisso cieco e notturno per poi riemergere alla luce. Una meditazione sul fluire mutevole della vita e sulla sua inafferrabilità; un luogo dove l'abbandono allo scorrere degli eventi, diventa nuovo punto di partenza per un'esistenza apparentemente priva di sostegno. Con questo duo di danza contemporanea l'autore affronta il concetto di nascita, non solo inteso come momento che definisce l'inizio della partecipazione individuale dell'uomo all'esistenza ma anche e soprattutto come un continuo processo che plasma nuove forme dell'individuo attraverso la percezione, l'esperienza e quindi il contatto, sia esso fisico che non. Il contatto, manifestazione di “luogo d'incontro”, si fa segno indelebile che lascia traccia nel corpo, motore che induce a metamorfosi e quindi a ri-nascita.



paolo rosini
è coreografo, danzatore e performer. Ha presentato i suoi lavori in Italia e all'estero tra cui Resolution!, The Place; 25a Quineza de Danca de Almada; Black Box Dance Theatre Festival; Kilowatt Festival; ResistereCreare ed altri. Dal 2017 collabora con la compagnia Balletto Civile di Michela Lucenti. Nel 2019 è coreografo selezionato da Anghiari Dance Hub e Network Anticorpi XL. Nel 2020 è vincitore del bando ResidAND istituito dall'Accademia Nazionale di Danza di Roma.