PANNI FRITTI FATTI IN CASA – Una famiglia imperfetta, Teatro Talia Tagliacozzo 6/02/2022
Teatro Talia
Tagliacozzo,Via S. Cosma 2
67069
Italia
META Produzioni - APS

Organizzatore

Adriano Evangelisti, Agnese Fallongo e Tiziano Caputo

PANNI FRITTI FATTI IN CASA – Una famiglia imperfetta, Teatro Talia Tagliacozzo 6/02/2022

6 febbraio 2022 - 18:00
Vendite terminate il 30/01/2022 - 15:40
Spettacolo annullato e sostituito da "Fino alle stelle - Scalata in musica lungo lo stivale" di e con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo con la regia di Raffaele Tagliata
Le vendite sono terminate per annullamento evento; sostituito con "Fino alle stelle - Scalata in musica lungo lo stivale". Per info contattare il numero 3299339837

Dettagli evento

Spettacolo annullato e sostituito da "Fino alle stelle - Scalata in musica lungo lo stivale" di e con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo con la regia di Raffaele Tagliata

Ars Creazione e Spettacolo
PANNI FRITTI FATTI IN CASA
Una famiglia imperfetta
con
Agnese Fallongo e Tiziano Caputo
e con
Adriano Evangelisti
Regia di Raffaele Latagliata

Drammaturgia Agnese Fallongo
Musiche originali Tiziano Caputo
Coordinamento creativo Adriano Evangelisti


Il titolo Panni fritti fatti in casa nasce da un gioco linguistico che crea una fusione tra il celebre detto popolare “i panni sporchi si lavano in casa” e il concetto della “frittura” come simbolico spartiacque del binomio più antico della storia: quello tra servo e padrone, tra chi produce l’olio e chi lo possiede, tra chi può friggere tutti i giorni e chi non può friggere mai.
Se è vero che la saggezza popolare insegna a mantenere celate le questioni familiari all'interno delle mura domestiche lontano da occhi indiscreti, è altrettanto vero che quelle mura non sempre bastano a contenere i segreti, i tabù e i non detti della famiglia Mezzalira, protagonista del racconto, che, proprio come l’olio delle olive che raccoglie, scivola in una spirale di infausti accadimenti che la indurranno, inevitabilmente, a scendere a patti col mondo esterno.
Il tutto visto e raccontato da Giovanni Battista Mezzalira detto “Petrusino”, il più piccolo della famiglia che, una volta adulto, traccerà un vero e proprio arco della sua esistenza in un caleidoscopio di ricordi che attraverseranno una vita intera fatta di luci, ombre e colpi di scena all’interno del medesimo focolare domestico e che lo costringeranno a fare i conti con i fantasmi del passato fino a scoprire di non essere stato il solo a custodire un segreto.
Un racconto tragicomico che, ai toni brillanti della commedia all’italiana, mescola le tinte fosche del giallo e del thriller e che invita lo spettatore a guardare attraverso il buco della serratura di una casa “qualsiasi” per rintracciare il proprio personalissimo passato, e ricostruire così la propria storia, la storia della propria famiglia... non sempre perfetta.

Una scena astratta ed essenziale ma dal grande rigore estetico, realizzata da Andrea Coppi, fa da ideale cornice alle vicende di questa storia ambientata in un tempo/non tempo e in un luogo/non luogo, e restituita attraverso un linguaggio dal sapore dialettale e inconfondibilmente nostrano che non si cristallizza in un unico dialetto o nei vari dialetti regionali che caratterizzano la nostra penisola, ma tende piuttosto ad una forma meticcia e di pura fantasia, nella quale il pubblico può riconoscere una sfumatura del proprio vernacolo, ma mai una vera e propria appartenenza.

La narrazione alterna, poi, alla parola dei contrappunti sonori, realizzati in scena dagli attori stessi per restituire le atmosfere e creare suggestioni. Si ricorre, invece, alla musica, composta appositamente da Tiziano Caputo per lo spettacolo ed eseguita rigorosamente dal vivo, ogni qual volta le parole, non potendo reggere il peso del sentimento, debbano essere sublimate attraverso il canto. È un canto dell’anima, un canto ancestrale di ritrovata connessione con la parte più profonda del nostro essere e con la terra d’appartenenza.

I biglietti per assistere allo spettacolo saranno acquistabili anche presso Tagliacozzo Turismo- Info Point. Abbonamenti acquistabili solo presso l'Info Point.

L’Associazione Culturale Meta propone al pubblico del teatro i seguenti prezzi: Platea e palchi di I € 20 (ridotto € 18), Palchi di II ordine € 18 (ridotto € 15), Palchi III ordine € 15 (ridotto € 12). Il giorno dello spettacolo sarà possibile acquistare i biglietti sia online che presso il Botteghino del Teatro. Gli abbonamenti prevedono invece una riduzione sul totale pari al prezzo di uno spettacolo.

Condizioni di uso degli acquisti:
-i biglietti acquistati non possono essere rimborsati o annullati, a meno che l'evento non venga completamente annullato;
-l'ingresso all'evento è consentito solamente ai possessori di Super Green Pass, secondo le attuali disposizioni legislative in vigore.