Germi di Teatro – Talkin’ Blues. Vita e ballate di Woody Guthrie @germildc 15 marzo 2020
Germi - Luogo di Contaminazione
Milano,Via Cicco Simonetta, 14
20123
Italia
Germi | Luogo di Contaminazione

Organizzatore

Woody Guthrie

Germi di Teatro – Talkin’ Blues. Vita e ballate di Woody Guthrie @germildc 15 marzo 2020

15 marzo 2020 - 19:00
Vendite terminate il 05/03/2020 - 18:00
Solo il 15 marzo, sul palco di Germi a Milano, Talkin’ Blues. Vita e ballate di Woody Guthrie. Non restare fuori, acquista ora i tuoi biglietti!
A causa delle disposizioni ministeriali, l'evento è stato spostato in data da definire

Dettagli evento

ATTENZIONE: Hai già la tessera ACSI? Per gli eventi del Germi è necessaria. Leggi le istruzioni in fondo.

Sul palco di Germi, Talkin’ Blues. Vita e ballate di Woody Guthrie
A cura di Mirio Tozzini, reading, e Dario Canal, voce e musiche.

Talkin’ blues è un reading musicale tratto dal romanzo Combattevamo i fascisti per mare e per terra di Alessandro Angeli. I testi ripropongono la biografia del folk singer americano che coincide con gli avvenimenti storici e sociali significativi degli Stati Uniti nella prima metà del novecento.

La crisi economica, la disoccupazione, il secondo conflitto mondiale. Una parabola esistenziale quella di Woody Guthrie che ripropone la figura dei beautiful loser, gli hobos, gli okies e i senza terra che, avversati dalle tempeste di polvere che misero in ginocchio l’economia degli stati del sud, si spostavano verso l’ovest in cerca di fortuna. Molti insieme a Guthrie raggiunsero la California e furono avversati e sfruttati dai loro stessi connazionali.

Proprio la consapevolezza di questa condizione sociale decretò la svolta cantautoriale di Guthrie, favorendone la radicalizzazione. Le canzoni di Guthrie divennero allora i vessilli dei nascenti movimenti sindacali ed egli intuendo questa forza propulsiva non lasciò mai che la sua musica fosse assoggettata dall’industria musicale.

L’intento dello spettacolo è restituire al pubblico la vita di questo piccolo bardo di provincia e contestualmente mostrare la semplicità e lo straordinario impatto delle sue parole, dei suoi versi, i quali ora più che mai appaiono imprescindibili.


Sulla scena la parola esce dal testo scritto per divenire parola parlata, voce, una voce che si fonde in un tutt’uno con la musica, un talkin’ blues appunto, che percorrendo un sentiero a ritroso cerca di raggiungere l’origine della canzone di protesta e il cuore di un uomo che ha combattuto l’ingiustizia con la sola arma della sua ispirazione. This machine kills fascists appunto o come avrebbe cantato più tardi Demetrio Stratos “Il mio mitra è un contrabbasso che ti spara sulla faccia ciò che penso della vita”.

IL LIBRO

Il racconto dei primi trentacinque anni di Woody Guthrie: dalla Grande depressione, alle tragedie familiari, fino al suo viaggio in California che rafforzarono la coscienza politica del folk singer americano. Il successivo trasferimento a New York, l’incontro con Lomax e Seeger, le canzoni sindacali, quelle della Coulee Dam, le ballate di Sacco e Vanzetti ci fanno rivivere la parabola esistenziale di questo grande artista, punto di riferimento musicale, letterario e politico di tutte le generazioni a venire.

Un omaggio al realismo radicale della letteratura americana degli anni ’30 e alla stessa scrittura di Guthrie, che con il suo Bound for glory lasciò un segno indelebile nella narrativa di viaggio di tutti i tempi.

BIOGRAFIA

Mirio Tozzini, reading
Nel 2004 si iscrive al corso di Formazione teatrale del Teatro Studio di Grosseto, diretto da Mario Fraschetti .

Sempre sotto la guida di Mario Fraschetti, partecipando ai seguenti laboratori teatrali: “Che gesto parli”, “I meccanismi del Comico”, “Frammenti di stelle filanti” ,

Dal 2006 al 2008 prende parte come osservatore e poi come tirocinante, seguendo il lavoro di Mario Fraschetti ed Enrica Pistolesi, rispettivamente direttore artistico e attrice animatrice del Teatro Studio di Grosseto).

Come attività professione di Spettacolo attraverso il TEATRO STUDIO GROSSETO:

All’interno del progetto “Il fascino delle Rovine”, teatro antico in siti archeologici, “Medea” (2006, 30 repliche effettuate), “Cassandra”, “Elena”

All’Interno del progetto “Miti Musei e Muse”: “Le amazzoni”, “Apollo”, “Ercole”, “Vie di Mare, “Storie di lavoro”, In allestimento per il Museo Archeologico di Grosseto, “I sette contro Tebe”, “Le donne etrusche”

All’interno del progetto “Rilettura creativa” per la Biblioteca Comunale “I.Calvino” di Castiglione della Pescaia, Interventi di lettura interpretata (2007-2008, 2008-2009)

Dal 2013 al 2016 partecipa come attore in nuove produzioni con la compagnia teatrale Ars and Kraft: “Norma, Storia di Un’Anima Libera”; “Il Ribelle di Kansas City”(in circuito) e con la compagnia Teatro dello Sbaglio:”Far Finta Di Essere Gaber”; “Quei Vitelloni Del Lido Miramare” (spettacoli di teatro canzone, in circuito)

Tra il 2014 e il 2015 collabora con la compagnia francese Cie Sept Roses a Narbonne in una produzione dal titolo: “La Vie Trepidant De Laura Wilson” in lingua francese.

Dal 2017 al 2019 oltre ad aver preso parte di numerose produzioni passate, ha interpretato il ruolo di personaggio principale in ” Polit’Circus” con la compagnia CIE sept roses in Francia, in lingua originale; partecipato alla messa in scena di “Iliade” come attore con Teatrostudio; aver partecipato come attore cantante in una produzione di teatro canzone (in circuito) in “La Collina” tratta da Antologia di Spoon River e Non all’amore nè al denaro nè al cielo di F. De Andrè.

Dario Canal, voce e musiche
Cantautore e musicista, ha pubblicato assieme al progetto Etruschi from Lakota tre album e un ep: “Giù la testa” (2017), “Non ci resta che ridere” (2015), “I nuovi mostri” (2013), “Davanti al muro” (Ep, 2012).

Vincitori del premio FAWI (assegnato da Arezzo Wave) come miglior gruppo emergente italiano, vincitori del premio Buscaglione nel febbraio 2014.

All’attivo con centinaia di concerti in tutta Italia, in Francia, Portogallo, Germania con diversi musicisti da tutto il mondo.

Impegnato dall’estate del 2017 con il progetto “Musica per l’integrazione” rivolto ai richiedenti asilo dei centri accoglienza della provincia di Grosseto attraverso l’associazione Partecipazione e Sviluppo di Bagni di Lucca (Lu).

Esperto musicale nelle scuole dell’infanzia e primaria dal 2016 con il progetto “La Musica può fare” dove si sviluppano attraverso i metodi Orff e Gordon la propedeutica alla musica.

Artista da palcoscenico, autore dalle tematiche sociali e politiche.

Lo scrittore – Alessandro Angeli
(Roma, 1972) è insegnante di lettere, ha pubblicato Transmission, vita morte e visioni di Ian Curtis – Joy Division(2014); Nostra patria è il mondo intero, biografia in libertà di Antonio Gamberi, poeta del popolo, pastore, minatore, antifascista (2016); Io non sono la Coop, infelice epilogo di uno stagionale nel tritacarne della grande distribuzione(2016).

Ingresso €10 + Tessera ACSI
La tessera deve essere richiesta almeno 24 ore prima dell'evento a questo link

Condizioni di uso degli acquisti online:
I biglietti acquistati online non possono essere rimborsati o annullati, a meno che l'evento non venga completamente annullato.