Spettacolo con degustazione – TAMBURREDDU A UCE @ Castello di Tutino
Castello di Tutino
Tricase,Piazza Castello dei Trane
73039
Italia
Castello di Tutino

Organizzatore

Claudio Cavallo & Anna Cinzia Villani

Spettacolo con degustazione – TAMBURREDDU A UCE @ Castello di Tutino

12 giugno 2021 - 20:00
Vendite terminate il 12/06/2021 - 19:00
Quinto evento per la rassegna "Cena con spettacolo" del Castello di Tutino

- INGRESSO - ore 20:00
- Inizio concerto - ore 21:30

COSTO del biglietto: 25 € a persona (spettacolo con degustazione e drink). Cena disponibile a la carte.
Siamo sold out per questo evento! Controlla il programma del Castello di Tutino per non perderti il prossimo

Dettagli evento

Claudio Cavallo & Anna Cinzia Villani ospiti della rassegna "Cena con spettacolo" del Castello di Tutino con lo spettacolo "Tamburreddu a uce"

PER PRENOTARE:

- Per 2 PERSONE - acquistare due biglietti "Tavolo piccolo"
- Per 3 PERSONE - Acquistare 2 biglietti "Tavolo piccolo" - il terzo biglietto verrà emesso sul luogo dell'evento
- Per 4 PERSONE - Acquistare 4 biglietti "Tavolo grande" - in caso di esaurimento posti al tavolo grande, acquistare 2 posti al tavolo piccolo. Il terzo e il quarto biglietto verranno stampati sul luogo dell'evento.

PER GRUPPI DI PIù DI 4 PERSONE o ALTRE INFO: +39 380 753 1719

I biglietti possono essere stampati sul luogo dell'evento.

Il biglietto di €25 a persona comprende una degustazione di quattro assaggi più un drink (calice di vino, birra, bibita) e l'accesso allo spettacolo.

L'evento si svolge all'aperto, nel cortile del Castello di Tutino. Nel caso di tempo inclemente, verranno comunicate eventuali variazioni.

Bio:

TAMBURREDDHU A UCE
CLAUDIO CAVALLO & ANNA CINZIA VILLANI

Due voci e due tamburi per raccontare il mondo musicale salentino in cui il ritmo della “Pizzica Pizzica” incrocia la coralità del canto alla stisa (stile di canto tradizionale a più voci Salentino), e poi ancora canti d’amore, stornelli, canti d’osteria e di sdegno. Il tutto immaginato da due artisti che dalla metà degli anni novanta hanno amato la musica del territorio tanto da approfondirne la conoscenza e trasmetterla al pubblico di tutto il mondo. Oggi il Salento (Puglia-Italia) è punto di riferimento per chi vuole attuare la valorizzazione del territorio attraverso la tradizione, e il progetto punta soprattutto sulla proposta di canti e di ritmi e sul tracciare un ricco percorso sonoro attingendo dal prezioso lavoro di ricerca svolto da Alan Lomax, Diego Carpitella ed Ernesto De Martino tra gli anni ‘50 e gli anni ’60. Lavoro grazie al quale Salento può conservare ancora i suoi stili musicali e di canto.
____

nna Cinzia Villani, La voce del Salento. Il suo percorso di ricerca mosso da profondo interesse per la memoria sonora e corporea del proprio territorio ha condizionato tutte le sue scelte artistiche, volte a divulgare e salvaguardare caratteristiche e sfumature che in un’epoca di appiattimento e omologazione culturale andrebbero certamente perdute.

Già negli anni ’90, mentre collaborava con gruppi storici come il Canzoniere Grecanico Salentino, incontrava abitualmente gli “alberi di canto”, quelle persone che se pungolate con la giusta dose di pazienza e amorevolezza possono trasmettere tradizione e capacità di improvvisazione del canto, del suono e del ballo. La Villani si è impadronita delle tecniche peculiari del canto e dell’intenzione che si cela dietro ai passi della Pizzica pizzica , che rende unici i suoi laboratori didattici in Italia e all’estero.

Dopo numerose collaborazioni discografiche esordisce nel 2008 con Ninnamorella (AnimaMundi/Afq), il suo primo lavoro da solista apprezzato dalla critica per la profondità dell’approccio. “ Lei ha una voce atavica, di impressionante potenza, di sconvolgente maturità, […] un tesoro svelato” scriveva Guido Festinese su Alias (inserto musicale del manifesto) del 30 maggio 2009.

Il disco ha avuto ampio successo in Italia e all’estero ed e stato programmato da diverse radio nazionali (Radio Rai 3, Radio Popolare, Radio Onda d’Urto, etc.) e straniere (BBC Radio 3 –Inghilterra –, Radio Vancouver – Canada –, etc.). Del marzo 2012 e invece l’album Fimmana, mare e focu! (AnimaMundi), selezionato dalla commissione di Puglia Sounds, in riferimento al bando regionale “Recording”, per essere supportato nell’attività di promozione.
____

Claudio “Cavallo” Giagnotti, musicista produttore salentino dalle origini Rom, leader e fondatore della band "Mascarimirì" dal 1998.
Il progetto MASCARIMIRI, nato in un Salento ancora non turistico, da sempre all’avanguardia nella sperimentazione sonora, è il sinonimo di unione tra la tradizione e l’innovazione dal sound potente e coinvolgente, arricchito dai suoni di tutta l’area Mediterranea e gypsy. Oggi il suono dei MASCARIMIRI è maturo, sempre innovativo, forte della profonda conoscenza delle proprie radici, con un inconfondibile identità internazionale. Con dieci album in studio all’attivo e un’attività concertistica di primo livello, i Mascarimiri da più di 20 anni riscrivono la tradizione salentina, rimanendo la formazione più innovativa tra i gruppi di Pizzica Pizzica.
A giugno 2020 viene pubblicato il nuovo concept album “NOU?“, 11-esimo nella discografia, tutto rigorosamente in dialetto salentino – il marchio di riconoscimento di tutti i lavori di Claudio “Cavallo” Giagnotti.

Una evento Arra Produzioni


Il numero di posti è limitato per poter rispettare le norme anti-COVID. Vi invitiamo a seguirci su social media e visitare la pagina del Castello su Oooh Events per prenotare biglietti per i prossimi eventi. Inoltre, prossimamente il Castello aprirà le porte le mattine (dalle 9:30 fino alle 12:30 martedì-domenica) per il servizio caffetteria, e per apertivi (dalle 18 fino alle 20) con libero accesso.

Partner