2022-09-13T14:56:18+02:00

Eventbrite non ti soddisfa più? Vuoi un’alternativa più economica, senza rinunciare alle funzionalità?

aggiornato il 10 settembre 2022

Stanco di Eventbrite? Troppo caro? Troppi vincoli? Non rispetta la normativa SIAE? La fatturazione non è in regola? I costi del servizio sono maggiori di quanto indicato?

Ci sono diversi motivi per i quali gli organizzatori abbandonano il servizio offerto da Eventbrite che rimane – è opportuno dirlo – uno dei migliori al mondo.

Però qualche alternativa c’è: più economica, più in regola con la normativa italiana, per certi versi più moderna nell’impostazione. Per esempio OOOH.Events.

Vediamo nel dettaglio i vari aspetti.

Cos’è Eventbrite?

Eventbrite è il servizio di biglietteria online self-service per eventi, corsi, seminari, concerti, teatro, etc. etc.. “Il servizio” e non “un servizio” perché Eventbrite è leader a livello mondiale.

Ha sede a San Francisco e ha raccolto investimenti per oltre 500 milioni di dollari (fonte: Crunchbase)

Fondata nel 2006, è stata certamente l’artefice di un cambiamento importante. Senza inventare nulla di nuovo, ha portato nel mondo degli eventi – che siano business, intrattenimento o spettacolo – la stessa logica che sta dietro a iniziative del calibro di AirBnB, Uber, Lift, Fiverr e altri: consentire a chi offre un servizio o prodotto di dialogare direttamente con il cliente, senza intermediari.

Così come AirBnB elimina l’agente immobiliare (almeno per alcuni aspetti del settore), così Eventbrite consente all’organizzatore di eventi di accedere direttamente al sistema di biglietteria per gestirlo in autonomia, senza dover negoziare con un commerciale, accettare preventivi, firmare contratti e delegare alla gestione dell’evento lo staff del servizio di biglietteria. Che sia la modifica di un testo, la sostituzione di una foto, la creazione di una nuova tariffa o un aggiornamento della capienza, con Eventbrite l’organizzatore è totalmente autonomo.

Cosa puoi fare con Eventbrite

Semplice: se organizzi un evento hai bisogno di vendere i biglietti, le quote di partecipazione o le iscrizioni, dipende dal tipo di evento. Con Eventbrite lo puoi fare da solo: crei il tuo evento, definisci i prezzi e lo metti in vendita.

Puoi fare anche altre cose: puoi creare la mappa posti e vendere con assegnazione del posto, puoi creare offerte e promozioni, mandare un invito a una tua lista, collegare l’evento a Facebook, vendere sul posto. Puoi anche vendere un bundle (pacchetto) biglietto + bene/servizio (biglietto + maglietta, ingresso + drink o libro o CD, etc.), su Eventbrite si chiama “moduli aggiuntivi”.

Ci sono però alcune cose che puoi fare ma non dovresti: per esempio far emettere a Eventbrite le fatture per la partecipazione al tuo evento. E questo perché Eventbrite emette una fattura seguendo la propria numerazione ma come fosse stata emessa da te. Ora, a parte che in Italia le fatture devono essere fatture elettroniche, comunque ti ritroveresti ad aver emesso la fattura numero 1.000.000 e in caso di controllo potrebbero chiederti dove sono le 999.999 precedenti. Quindi per noi italiani questa funzionalità non va molto bene …

Altra cosa da non fare: vendere i biglietti di eventi SIAE (Intrattenimento e Spettacolo) con Eventbrite. In Italia esiste l’obbligo della certificazione dei corrispettivi – per Intrattenimento e Spettacolo – mediante l’utilizzo di una biglietteria omologata dall’Agenzia delle Entrate. Per gli eventi in Streaming potresti anche usare la fatturazione elettronica, così come per Corsi, Seminari, Convegni, Workshop. Certo non Eventbrite o un qualunque servizio che non sia omologato dall’Agenzia delle Entrate o che non sia una fattura elettronica.

Alternativa a Eventbrite: cosa puoi fare?

Cosa puoi fare con OOOH.Events, rispetto alle funzionalità di Eventbrite? Vediamo i punti principali:

  • è self-service? Si
  • puoi gestire eventi illimitati? Si
  • puoi gestire tariffe illimitate? Si
  • biglietti PDF? Si
  • biglietti QRCode? Si
  • biglietti su carta? Si
  • controllo accessi? Si
  • early bird, last minute, 2×1, tariffe gruppi, offerte speciali? Si
  • gestione promoter? Si
  • bundle (i moduli aggiuntivi di Eventbrite)? Si
  • eventi privati? Si
  • eventi gratuiti? Si
  • vendite sul posto? Si
  • vendite posto unico o posto assegnato? Si
  • mappa posti con settori? Si
  • manda un invito? Si
  • scarica la lista dei tuoi utenti/clienti con tutti i dati? Si

Ma con OOOH.Events puoi fare qualcosa in più:

  • biglietteria omologata dall’Agenzia delle Entrate? Si
  • tariffe abbonamento online (turno fisso)? Si
  • biglietteria sul posto con stampante termica per emissione biglietti SIAE? Si
  • prestampa massiva, anche su PDF con invio per email? Si
  • invio massivo di biglietti in formato QR Code per gli ospiti degli sponsor di una fiera? Si
  • live chat support e email support? Si

Molte di queste funzionalità aggiuntive sono conseguenza del processo di omologa della biglietteria: mentre Eventbrite è un prodotto pensato da sviluppatori software, dietro alle specifiche di omologa di OOOH.Events e di altri sistemi omologati c’è l’esperienza della SIAE che si occupa da sempre della gestione degli eventi, e quindi ha una conoscenza e una sensibilità che può derivare solo da una lunga consuetudine e un’intima conoscenza delle esigenze degli operatori del settore e del pubblico.

Un esempio per tutti: se il tuo evento non è SIAE (es.: un corso, un seminario, un convegno), puoi risolvere il problema della fattura ai partecipanti usando comunque la biglietteria SIAE di OOOH.Events ma impostando “evento fuori campo SIAE”: in quel caso, il biglietto emesso dal sistema equivale a una fattura elettronica! Bella comodità, no?

Certo, ci sono alcune funzionalità che trovi su Eventbrite ma non nella biglietteria online OOOH.Events come – per esempio – la stampa dei badge: ma ti serve davvero?

Quanto costa Eventbrite?

Qui purtroppo c’è un altro difetto di Eventbrite: Eventbrite espone con chiarezza i propri costi (quindi nel nostro caso, Italia, l’offerta comparabile a quella di OOOH.Events è Professional con tariffe illimitate, dove avremo una commissione fissa di € 0,99 e una variabile del 5,5%) ma non ci dice che – operando in Europa con una partita IVA europea – sono obbligati ad aggiungere l’IVA applicando l’aliquota della nazione del cliente. Quindi, cliente italiano, IVA al 22%.

Che succede così alle loro tariffe? Che la commissione fissa passa da 0,99 a € 1,21, quella variabile dal 5,5% al 6,71%. Qui trovi l’articolo relativo all’IVA su Eventbrite.

E infatti, prova a usare il simulatore costi di Eventbrite che trovi qui https://www.eventbrite.it/organizer/pricing/ e metti il prezzo di 10 euro per 1 biglietto:

  • se scegli che le commissioni sono a carico del partecipante = il partecipante paga 11,88 e tu ricevi 10;
  • viceversa, se scegli di assorbire le commissioni = il partecipante paga 10 e tu ricevi 8,12 (che sarebbe 10 – 1,88).

Ma 1,88 sarebbe 10 + (0,99 + IVA) + ((10×5,5%) + IVA)!

Se non ti piacciono le formule, il risultato proposto dal calcolatore di Evenbrite è composto da tre elementi: prezzo del biglietto, commissione fissa + IVA 22%, commissione variabile + IVA 22%.

C’è da dire che in alcuni casi Eventbrite non applica l’IVA, e sul loro sito spiegano quali sono i casi di non applicazione o esenzione. Rimane il fatto che il simulatore prezzi di Eventbrite l’IVA la calcola, eccome se la calcola!

Non solo: se le commissioni le assorbi tu, l’IVA e le commissioni andrebbero calcolate sul biglietto netto di 8,12 e non detratte dal lordo. Facendo i calcoli corretti, ossia biglietto € 8,12 + (0,99 + IVA) + [(10×5,5%) + IVA], le commissioni dovrebbero essere € 1,75 e non più € 1,88: 13 centesimi di differenza su 1,75 sono un bel 7,27% in più.

Pensa a cosa significano questi 13 centesimi di differenza per esempio su 50 milioni di biglietti; o su 100 milioni. Quanti organizzatori che utilizzano Eventbrite scelgono di assorbire le commissioni del servizio? E ognuno di questi porta a Eventbrite circa un 7% in più …

Eventbrite: commissioni a carico del partecipante
Eventbrite: commissioni a carico del partecipante
Eventbrite: l'organizzatore assorbe le commissioni
Eventbrite: l’organizzatore assorbe le commissioni

Con queste premesse, non saresti contento anche tu di partecipare a un round di finanziamento di Eventbrite? 🤑

Convenienza e conformità normativa

Le tariffe di OOOH.Events sono significativamente più convenienti, da un 25% a più del 30% in meno rispetto a Eventbrite. Ma il confronto non si esaurisce sull’aspetto economico che – ovviamente – ha la sua importanza.

Lavorare con uno strumento conforme alla normativa significa disporre di funzionalità pensate appositamente per il mercato di riferimento e non per altri; significa essere più efficaci, senza disperdere energie e risorse dietro a soluzioni inadeguate (es.: la fatturazione? I biglietti?); significa poter contare su una consulenza qualificata, da parte di persone che conoscono il territorio, gli attori, le leggi; significa avere meno preoccupazioni pensando a un controllo o una verifica, perché sappiamo che accanto a noi ci sono professionisti pronti ad assisterci.

Con tutta la buona volontà e la professionalità del caso, Eventbrite non avrebbe modo di assistere un organizzatore di eventi italiano, né durante la fase preparatoria di un evento né in caso di verifica, semplicemente perché è una società americana che risponde alle leggi e alle regole di quel Paese.

Incidenza delle commissioni

Ci sarebbe un altro punto che non è del tutto chiaro: il costo del processore di pagamento. Da quanto indicato sembrerebbe che:

  • Eventbrite ha un proprio processore di pagamento, il cui costo è compreso nelle commissioni pubblicate;
  • se però l’organizzatore decide di utilizzare PayPal per i pagamenti dei partecipanti, allora alle commissioni di Eventbrite bisognerà aggiungere quelle di PayPal.

Questa interpretazione sembrerebbe la più logica: i costi di PayPal sono talmente elevati (€ 0,35 + 3,4%) che Eventbrite non potrebbe mai farsene carico.

* * *

A parte però la questione del costo del processore di pagamento, vediamo un confronto tra il costo delle commissioni Eventbrite e quelle di OOOH.Events, in entrambi i casi comprensive dell’IVA e del processore di pagamento.

Eventbrite e OOOH.Events: incidenza delle commissioni di servizio al lordo dell'IVA
Satispay, VivaWallet e Stripe sono i tre processori di pagamento utilizzati da OOOH.Events, e hanno costi leggermente diversi.

Se stai cercando un’alternativa a Eventbrite, o se ti sei fatto qualche domanda dopo la lettura di questo articolo, prova il servizio di biglietteria OOOH.Events, sia per eventi SIAE che non-SIAE.

Ma soprattutto, se hai bisogno di informazioni, suggerimenti, consigli, aiuto per capire meglio la normativa e il modo migliore di applicare le soluzioni esistenti, con OOOH.Events non hai bisogno di passare a un piano tariffario superiore: siamo comunque a tua disposizione, per il grande come per il piccolo evento, in chat, al telefono o via email.

Fonti:

Pubblicato in Blog Taggato con: , ,